Leica exhibition - svalbard soviet era - Clara Vannucci @ Leica Store Firenze, Florence [19 gennaio]

Leica exhibition - svalbard soviet era - Clara Vannucci


746
19
gennaio
18:00 - 20:00

 Pagina di evento
Leica Store Firenze
Vicolo dell'Oro 12/14 Rosso, 50123 Firenze
Svalbard Soviet — Era

For much of the period since the Second World War, Russians have been the dominant nationality on Svalbard Archipelago, a group of islands situated half-way from the Norwegian main land and the North Pole, administrated by Norway but open to mining exploitation to the forty countries that signed the Svalbard treaty in 1920.

Visiting the mining town of Pyramiden on Svalbard feels like traveling back in time. Once a thriving mining settlement, Pyramiden has been almost entirely abandoned since it was shut down in 1998. Soviet culture, architecture and politics permeate the town, from the block-style housing to the bust of Lenin—the world’s northernmost statue of that communist revolutionary—gazing down, fatherly and proud, its head covered by snow, on Pyramiden’s main square.

The ghost town is home to just six residents that work in the only soviet-time hotel, a few years ago reopened to tourism. Recently the hotel was honored by the visit of a special guest: a polar bear that entered the building by breaking a window and subsequently played with the Wodka bottles of the bar. Just one of the tens of romanesque stories that pervade this white outpost. As fascinating as the abandoned architectures of the coal settlement, is the stunning, pristine polar landscape that surrounds it. Cliffs covered with meters of snow reflect in the waters of the fjords; once in a while, solitary walruses make their unexpected appearance from the ice, small brown spots in a otherwise entirely white-blue arctic paradise.

Text by Michele Fossi

Svalbard Soviet — Era

Per gran parte del periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale,
i russi sono stati la nazionalità dominante nell'arcipelago delle Svalbard, isole situate a metà strada tra la terra norvegese e il Polo Nord, amministrate dalla Norvegia ma in realtà aperte allo sfruttamento minerario ai quaranta paesi che hanno firmato il trattato di Svalbard nel 1920.

Un tempo fiorente insediamento minerario, Pyramiden è stata quasi completamente abbandonata da quando è stata chiusa nel 1998. La cultura, l'architettura e la politica sovietica permeano la città, dagli edifici al busto di Lenin, la statua più settentrionale del mondo del rivoluzionario comunista.

La città fantasma ospita solo sei residenti che lavorano nell'unico hotel, solo pochi anni fa ha riaperto al turismo. Recentemente l'hotel è stato onorato dalla visita di un ospite speciale: un orso polare che è entrato nell'edificio rompendo una finestra e ha successivamente giocato con le bottiglie Wodka del bar.
Solo una delle decine di storie romaniche che pervadono questo avamposto bianco. Affascinante come le architetture abbandonate dell'insediamento delle miniere di carbone, è lo straordinario paesaggio polare che lo circonda. Scogliere coperte di metri di neve si riflettono nelle acque dei fiordi; una volta ogni tanto, trichechi solitari fanno la loro apparizione inaspettata dal ghiaccio, piccole macchie marroni in un paradiso artico altrimenti completamente bianco-blu

Testo di Michele Fossi

claravannucci.com
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Firenze :

Foo Fighters live a Firenze Rocks
Visarno Arena
Guns N' Roses live a Firenze Rocks
Visarno Arena
Coldplay - Firenze
Firenze, Tuscany, Italy
Cinema a 2€ - 2° Mercoledì del Mese
UCI campi bisenzio
Ozzy Osbourne, Avenged Sevenfold, Judas Priest, Tremonti
Visarno Arena
Pasta al tonno, crackers e acqua del rubinetto
Visarno Arena
Decibel Open Air 2018 w/ Paul Kalkbrenner & Carl Cox and more
Visarno Arena
Decibel Open Air 2018 | Firenze
Visarno Arena
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!